MI HAI CHIESTO PERCHÉ NON HO PIÙ LA MACCHINA - Salvaiciclisti Roma

MI HAI CHIESTO PERCHÉ NON HO PIÙ LA MACCHINA

L’altro giorno mi hai chiesto perché non ho più la macchina… Perché non ce la ho più? Non ho più la macchina grazie a te e all’amore che mi lega a te.

Prima che tu nascessi quello speciale 2/2/2000 io ero un’altra persona, la tua nascita e l’amore che provo per te mi ha profondamente cambiato.

Pochi mesi dopo, mentre tornavo da una regata in aereo, al tramonto, mi sono affacciato dal finestrino e guardando verso Roma ho visto una cappa color bronzo che copriva la città. Subito ho pensato a te, a te che ti facevo vivere in quello schifo, mi sono sentito in colpa, ma poi sono atterrato, sono tornato a casa, ho visto il tuo bel faccino e tutto era passato.

Lo sguardo verso la città

Ma quello sguardo verso la città era diventato un tarlo che lavorava piano piano, nel frattempo sono nati i tuoi fratelli che vivevano anche loro in quella cappa.

Prima che tu nascessi, non avevo mai pensato all’inquinamento e come tutti noi uomini stavamo distruggendo il nostro pianeta, per me gli ecologisti erano persone invasate, i problemi erano altri, bisognava pensare solo alla crescita e al guadagno.

Il tempo passava e voi crescevate, avevo voglia di trasferirmi in campagna per farvi respirare un’aria migliore, ma anche la campagna non è il massimo con tutti i veleni che spargono sulle varie colture e poi comunque mamma non voleva lasciare Roma e crescendo anche voi volevate rimanere in città per le vostre scuole ed i vostri amici.

Con il tempo poi molte cose sono cambiate…

Io ho cominciato a riprendere la bici, da principio per allenarmi, poi per alcuni spostamenti e sapendo che non vi avrei potuto portare a vivere in un posto meno inquinato ho cominciato a vivere e a pensare diversamente, per far migliorare la città dove vivi tu e i tuoi fratelli.

Amore se ho smesso di avere una macchina e ho cominciato a muovermi a pedali lo devo a te e ogni giorno, cercherò di rendere la città dove vivi e abiti, migliore e meno inquinata.

Ti voglio  bene

Papà!!

www.facebook.com www.facebook.com

[ Lettera di Papà Leone Rocca a sua figlia Francesca]  


Resta connesso con il blog dell’Associazione Salvaiciclisti Roma. Ogni giorno pubblicheremo contenuti autentici sul ciclismo urbano a Roma. Seguici dove più ti piace sulla nostra pagina Facebook, su Twitter o direttamente da qui.